Cos’è la sinusite: cause e aspetti scientifici alla base della sinusite.

Che cos’è la sinusite?
La sinusite è un’infiammazione, di natura acuta o cronica, che si verifica all’interno della mucosa dei seni paranasali.

Se percepisci una sensazione di pressione facciale, localizzata a livello dei seni paranasali, potrebbe esserti utile capire quali sono le cause della sinusite. Quando sono sani, i seni paranasali sono rivestiti da una membrana che produce e mette in circolo nel naso la quantità di muco necessaria a filtrare polvere e particelle e a umidificare l’aria che inspiri. Se invece sono infiammati o gonfi a causa di un’infiammazione, un’infezione o un’allergia, le mucose si gonfiano bloccando le vie di drenaggio dei seni paranasali. Al gonfiore si aggiungono poi il fastidio e il dolore da sinusite, legati alla pressione del fluido che vi si accumula, e talvolta la sensazione di naso chiuso.

In sintesi, la sequenza degli eventi che caratterizzano la sinusite prevede:

  1. infiammazione dei seni paranasali;
  2. gonfiore delle mucose;
  3. ostruzione del drenaggio dei seni;
  4. dolore e fastidio.

Come capire se è sinusite?

I seni paranasali sono piccole cavità piene di aria posizionate dietro alle guance e alla fronte. Il muco prodotto dai seni paranasali solitamente viene drenato nel naso attraverso piccoli canali. Quando la mucosa dei seni si infiamma (e quindi si gonfia), blocca questi canali dando origine a sinusite e talvolta naso chiuso. Nella maggior parte dei casi l’infiammazione è causata da un’infezione virale, come il comune raffreddore, e passa in 2-3 settimane.

Potresti quindi avere la sinusite e non saperlo, poiché i sintomi possono non essere diversi da quelli di un comune raffreddore.

Quali sono i sintomi della sinusite?

Indipendentemente dalle cause i sintomi della sinusite includono dolore facciale, localizzato nella zona della fronte e sotto gli occhi, e qualche volta congestione nasale (naso chiuso). È possibile inoltre che il naso produca secrezioni torbide o giallastre.

I sintomi più comuni includono:

  • dolore nella zona della fronte e delle guance.
  • secrezioni nasali di colore verde/giallo;
  • naso chiuso e diminuzione dell’olfatto;

I SINTOMI DELLA
SINUSITE

MAL DI TESTA,
FEBBRE

DOLORE PRESSORIO
ALLA FRONTE E
ALLE GUANCE

CATTIVA RESPIRAZIONE,
VOCE NASALE

ORECCHIE TAPPATE

NASO CHIUSO

SECREZIONE NASALE
VERDASTRA / GIALLASTRA

Qual è la differenza tra sinusite acuta e sinusite cronica?

Ecco le principali differenze:

Sinusite acuta

Quanto dura: Meno di 4 settimane
Sintomi principali: Naso chiuso, secrezioni nasali, dolore facciale, mal di testa

Sinusite cronica

Quanto dura: Più di 3 mesi
Sintomi principali: Stessi sintomi della sinusite acuta, ma con la sensazione di un raffreddore che non passa mai

Sinusite acuta

Una sinusite che dura meno di 4 settimane è detta sinusite acuta. Nella maggior parte dei casi la sinusite acuta inizia con un virus del raffreddore, e i sintomi associati scompaiono di solito in 7-10 giorni. Sono rari i casi (meno del 2% del totale) in cui si sviluppa un’infezione batterica che potrebbe richiedere una terapia antibiotica; in queste circostanze, i sintomi durano spesso più di 10 giorni.

Sinusite cronica

Se i sintomi di sinusite si protraggono per oltre 3 mesi, la sinusite è cronica. La sensazione è quella di un raffreddore quasi permanente che non passa mai, con una dolenzia gravativa a livello dei seni (fronte, zigomi).

Rimedi per la sinusite: qual è trattamento terapeutico adeguato?

Nella maggior parte dei casi, la sinusite acuta può essere gestita con il semplice trattamento dei sintomi, per esempio con un antinfiammatorio. Si può provare a utilizzare uno spray decongestionante a uso topico che riduca la congestione e liberi il naso chiuso. Anche i lavaggi nasali possono offrire sollievo dalla sinusite acuta.

La sinusite cronica, invece, richiede una strategia a lungo termine per ridurre l’infiammazione e il gonfiore di cavità nasali e seni paranasali.

La sinusite acuta può essere trattata con antinfiammatori oppure effettuando lavaggi nasali salini. Se i sintomi persistono e la sinusite diventa cronica, si consiglia di consultare il medico.

Come trattare la sinusite: l’utilizzo di antibiotici è raccomandato?

L’uso corretto degli antibiotici è spesso oggetto di dibattito. Gli antibiotici sono attivi solo contro le infezioni batteriche, per cui risultano inutili contro la sinusite, quando è provocata da infezioni virali come il raffreddore. È opportuno ricorrere agli antibiotici solo in caso di sviluppo di un’infezione batterica.

La gestione della sinusite si incentra soprattutto sulla riduzione dei sintomi. Per alleviare i sintomi, è possibile usare i seguenti farmaci, da soli o in diverse associazioni:

  • analgesici (antidolorifici);
  • farmaci antinfiammatori;
  • decongestionanti;
  • antistaminici;
  • mucolitici (farmaci che fluidificano il muco per facilitarne l’espulsione);
  • corticosteroidi.

Se pensi di avere la sinusite, parlane con il medico per ricevere consigli specifici.

Sinusite cronica: l’intervento chirurgico può essere una soluzione?

Se la sinusite cronica non migliora con farmaci e altre terapie, il medico potrebbe consigliare di rivolgerti a uno specialista per valutare la possibilità di un intervento chirurgico. L’intervento chirurgico più comune per i seni paranasali è la chirurgia endoscopica sinusale. Durante l’operazione si aprono le vie nasali tra naso e seni al fine di rimuovere qualsiasi ostruzione ed erogarvi farmaci. L’intervento chirurgico è consigliato per la sinusite acuta solo in casi rari, qualora insorgesse il rischio di diffusione dell’infezione a occhi, viso o cervello.

Nel caso in cui i sintomi della sinusite dovessero persistere si consiglia di consultare il medico per scoprire le opzioni più adatte al tuo caso.

Rinazina Spray Nasale.

Spray decongestionante ad azione rapida e prolungata che libera il naso anche in caso di sinusite.

Per saperne di più

Rinazina Spray Nasale è un medicinale a base di Nafazolina. Indicato per adulti. Leggere attentamente il foglio illustrativo. Autorizzazione del 29/07/2020 PM-IT-RIN-20-00029.