I sintomi

Dal momento che presentano sintomi comuni, non è sempre facile distinguere le diverse affezioni delle vie aeree (rinite allergica, raffreddore, influenza).

È quindi utile riconoscere i segni che caratterizzano le diverse patologie, al fine di scegliere il trattamento più efficace ed appropriato.

La rinite allergica solitamente si presenta sotto forma di starnuti, prurito nasale rinorrea, lacrimazione che durano per più giorni, soprattutto in concomitanza con l’esposizione all’allergene; nelle forme più severe può intervenire congestione nasale (naso chiuso), con perdita di odorato e gusto; in qualche caso possono comparire anche tosse e difficoltà a respirare.

Solitamente i sintomi del raffreddore virale (raffreddore comune) iniziano 2-3 giorni dopo l’infezione, possono durare alcuni giorni e comprendono soprattutto naso chiuso, rinorrea (naso che cola) per l’eccessiva produzione di muco, difficoltà di respirazione nasale, starnuti; possono associarsi mal di gola, tosse e mal di testa lieve per l’interessamento dei seni paranasali (sinusite acuta).

L’influenza di solito inizia con febbre alta, che può durare fino a 5 giorni, faccia arrossata, dolori muscolari e spossatezza. I più frequenti sintomi respiratori possono essere tosse e raffreddore. Molte persone sviluppano anche mal di gola e mal di testa.

Conosci i tuoi sintomi:

raffreddore, influenza o rinite allergica (raffreddore da fieno)?

Raffreddore Influenza Rinite allergica
Durata 3 – 14 giorni 3 – 10 giorni Variabile, ogni volta che si entra in contatto con l’allergene
Febbre Raramente, bassa Sempre Mai
Malessere generale Leggero Spesso, intenso variabile
naso intasato spesso a volte spesso
Naso gocciolante spesso raramente Spesso
Starnuti spesso a volte Spesso, con frequenza elevata
Tosse intensa o secca Secca A volte
Bruciore agli occhi Raramente Raramente Spesso
Stagionalità tutto l'anno Tra novembre e febbraio Dipende dall'allergene scatenante. Può essere perenne (es. acari) o stagionale (es. graminacee).